Come risolvere i problemi causati dall’aggiornamento cumulativo KB3200970 per le versioni 1607 di Windows 10

windows 10 cumulative updateIl giorno 8 novembre 2016 è stato rilasciato da Microsoft l’aggiornamento KB3200970 per l’ultima versione di Windows 10 e stando alle nostre verifiche ha creato diversi problemi agli utenti.

Principalmente le problematiche riportate sono legate al download ed all’installazione dello stesso, quindi nella maggior parte dei casi è sufficiente recarsi sul catalogo di Microsoft seguendo questo link, selezionando l’aggiornamento corretto in base all’architettura del sistema operativo ed installarlo manualmente con semplice doppio click a download ultimato.

Altre problematiche invece è facile si presentino ad aggiornamento installato; molti utenti dopo l’aggiornamento hanno notato un notevole incremento dell’utilizzo della CPU del computer. In altri casi ad essere affetta dall’aggiornamento è stata la connessione internet, il Wi-Fi viene riconosciuto ma dopo pochi minuti disconnesso all’improvviso.

Se l’utilizzo della CPU è troppo alto non solo il computer andrà più lento, ma rischia anche di rovinarsi a livello hardware e un’ esperienza del genere con la connessione internet può essere di certo molto frustrante; il nostro consiglio è quello di effettuare un ripristino di sistema al momento appena antecedente l’aggiornamento e magari ritentarlo in seguito.

Windows fortunatamente crea un punto di ripristino ogni volta che installa un aggiornamento, quindi per tornare alla configurazione precedente seguiamo questi brevi passaggi:

  • Apriamo una finestra di “Esegui” premendo sulla tastiera il tasto con il logo di Windows + R contemporaneamente
  • Digitiamo “rstrui” senza virgolette e premiamo Ok
  • Premiamo quindi su Avanti e selezioniamo il punto di ripristino relativo all’aggiornamento in questione.
  • Ora andiamo avanti e confermiamo di eseguire il ripristino

Dopo un ravvio del computer Windows sarà esattamente come era prima che si verificassero i problemi.

Possiamo volendo provare ad effettuare nuovamente l’aggiornamento (spesso i problemi vengono causati solo da un’installazione andata male, non dall’aggiornamento stesso).

Se anche la seconda volta il problema dovesse ripresentarsi è sicuramente il caso di sbarazzarci definitivamente dell’aggiornamento . Ma come fare dal momento che Windows 10 ha di default impostati gli aggiornamenti in automatico e non è più presente la funzionalità per nasconderli come era invece nelle versioni precedenti?

Per prima cosa effettuiamo di nuovo il ripristino di sistema come fatto prima, poi appena avuto accesso a Windows andiamo a scaricare questo strumento per nascondere gli aggiornamenti su Windows 10.

Lo strumento è molto facile da usare, basterà scegliere l’opzione “Hide updates” e selezionare l’aggiornamento incriminato per far sì che venga nascosto.

Commenta

You may also like...