Come rimuovere malware, gratuitamente, col sistema integrato Microsoft

malicious software removal tool downloadMcAfee, Kaspersky, Panda. Avg, Avast. Windows Defender. Nonostante la presenza di antivirus sul nostro computer, finisce sempre che un qualche file infetto si metta di traverso e disabiliti le funzionalità del nostro computer (o causi altri danni, in tal senso può essere utile leggere l’articolo sui Malware e sui Virus che abbiamo scritto qualche giorno fa al riguardo).

Come mai accade ciò? Non perché i succitati siano cattivi software, ma perché i malintenzionati sono sempre un passo avanti e i programmatori degli antivirus riescono a trovare un rimedio solo a posteriori: d’altra parte, anche in campo medico, senza virus è impossibile immaginare una cura.

Il consiglio per non prendere mai virus (mai è impossibile, ok. Diciamo il meno possibile) è quello di aggiornare sempre le definizioni dei file dei programmi. E, soprattutto, di affidarvi ad un solo antivirus, per evitare che si disabilitino a vicenda o si creino falsi positivi.

Ciò detto, oltre a ribadirvi di seguire eventualmente la procedura di cui vi abbiamo parlato in un post di qualche tempo fa, vi suggeriamo un ottimo tool della Microsoft che vi aiuta a rilevare – ed eventualmente poi rimuovere – eventuali elementi infetti.

Ha il vantaggio di essere già integrato sui sistemi operativi Microsoft (dal più recente Windows 10 a Windows 8.1 e 8, passando per i vari Windows Server, Windows 7, Windows Vista, e financo Windows XP, la cui ultima versione però risale al 2015), essendo distribuito durante gli aggiornamenti automatici.

Il programmino in questione si chiama Malicious Software Removal Tool (o Strumento di rimozione malware di Windows) ed è lanciabile attraverso il comando mrt, da digitare su esegui (raggiungibile cliccando contemporaneamente sulla tastiera sul tasto logo di Windows e la lettera R).

Qualora vogliate scaricarlo (se per un qualche motivo non lo trovate sul vostro PC), basta cliccare su questo link: il sito rileverà da sé il vostro sistema operativo (compreso di architettura, se a 64 o a 32bit) e potrete procedere col lancio del programma: il tool troverà eventuali elementi infetti e vi aiuterà a rimuoverli.

Dopodiché, avrete nuovamente un computer pulito.

Adesso, dovrete solo mantenerlo così? Ce la farete?

Commenta

You may also like...